Di una semplicità scandalosa

Certe volte succede che i buoni si comportino da buoni, e gli stronzi si comportino da stronzi. E siano premiati i primi.

Secondo me quelli del Giornale, misurandoli col proprio metro, hanno pensato: «figurati se quelli dell’Espresso non farebbero qualunque porcata per danneggiare il proprio nemico». Penso che siano ancora lì, a rimuginarci: «ma perché non hanno fatto come avremmo fatto noi?».

Davvero bravo a Marco Lillo, e a tutti i suoi colleghi.

Una risposta a “Di una semplicità scandalosa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.